Menu
Mercoledì
27/11
ore 20.30

IL DRAGO D’ORO con Evoè Teatro

Stagione Teatrale 2019/2020

Spettacolo

ABBONAMENTO B

Evoe’ Teatro
IL DRAGO D’ORO
di Roland Schimmelpfennig

con Emanuele Cerra, Clara Setti, Marta Marchi, Silvio Barbiero, Paolo Grossi

traduzione Stefano Zangrando

regia Toni Cafiero

Vincitore del bando VETRINA DELLE IDEE per produzioni culturali originali 2018
Finalista del concorso nazionale
FOREVER YOUNG 2018

durata 1 h e 15’ senza intervallo

Comune di Rovereto
Ufficio Turismo e grandi eventi
Palazzo Alberti corso Bettini 43 – 38068 Rovereto
T 0464 452253 - 0464 452256
turismo@comune.rovereto.tn.it
www.comune.rovereto.tn.it – www.teatro-zandonai.it

Il Drago d’oro” è uno spaccato crudele e intricato della società di oggi: una favola nera, surreale, complessa.

Al centro della scena un ristorante thaicino-vietnamita, “Il Drago d’oro”. In cucina cinque cuochi cinesi, forse vietnamiti, forse una famiglia, accalcati tra wok bollenti: il più piccolo, quello
nuovo, ha mal di denti.
Fuori e dentro il ristorante s’intrecciano altre figure, volti della società in cui viviamo:
un negoziante, due hostess, un uomo in camicia, una donna in rosso, un pilota, una coppia di giovani, un vecchio. Vittime e carnefici del mondo d’oggi: un microcosmo definito dalla legge del possesso, basato sull’accumulo, sul trionfo della merce; oggetti da comprare, usare e buttare via.
«È una società di persone sole, di consumatori bulimici, di spettatori assuefatti, dagli orizzonti corti e frammentati» [Alexander Langer].
Il progetto nasce dopo un periodo di ricerca e studio della drammaturgia contemporanea europea al fine di indagare l’ampio e dibattuto tema dell’Identità all’interno dei suoi confini. Identità in via di definizione in un’epoca di sparagmos sociale: lo squartamento morale e fisico della società, la sua disgregazione e dissoluzione nei rapporti umani in un clima di allerta e terrore dove le cellule impazzite vagano senza regole e controllo. Un’epoca di grandi migrazioni e disuguaglianze sociali dove la ricerca di profitto e l’individualismo sfrenato sembrano essere un denominatore comune.

Biglietti

Poltrone e palchi centrali
15,00 Intero
13,00 Ridotto generico
8,00 Ridotto giovani
5,00 Ridotto stud. superiori

Palchi laterali e balconata
13,00 Intero
11,00 Ridotto generico
7,00 Ridotto giovani
5,00 Ridotto stud. superiori

Loggione
11,00 Intero
9,00 Ridotto generico
6,00 Ridotto giovani
5,00 Ridotto stud. superiori

PREVENDITA DAL 07/11/2019

Servizio “Primi alla prima” (a partire da 20 giorni prima la data dello spettacolo) presso gli sportelli convenzionati delle Casse Rurali Trentine
online sul sito www.primiallaprima.it

Biglietteria Teatro Zandonai
corso Bettini 78, T 0464 425569
il giorno dello spettacolo a partire dalle ore 19,30